GIORNATA MONDIALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE #iodicoNO

 

In occasione del 25 Novembre GIORNATA MONDIALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE, Natura Donna Impresa, il temporary shop dedicato all’eccellenza del Made in Italy, promuove la performance “NO alla violenza sulle donne” con protagonisti ballerini uomini per urlare all’unisono #iodicoNO.

 

In collaborazione con la Scuola di Danza Balance Pro Move, presenta in via Dante 14 a Milano - dalle ore 15.00 alle ore 17.00 con vari spot della durata di circa 10 minuti - la performance di Teatro Danza “#iodicoNO” alla violenza sulle Donne.

A danzare saranno volutamente venti ballerini, solo uomini, per evidenziare che la battaglia ai femminicidi deve vedere in prima linea proprio gli UOMINI! Per parlare “IN PRIMA PERSONA” agli “altri” uomini, quelli appunto che quotidianamente abusano, uccidono, violano la femminilità di milioni di donne nel mondo. 

 

iodicoNO perchè il mutamento socioculturale deve essere radicale. E deve partire dalla quotidianità delle “strade” dove la performance si realizzerà, utilizzando suggestivamente “passi di danza” paradossalmente la più “leggiadra ed elegante delle Arti”.

 

Enrica Costantini, direttrice artistica della Balance Pro Move, racconta così il suo intervento:<<Con la performance LA VOCE DEL VIAGGIO, un’installazione di Teatro Danza tutta maschile a rappresentare il viaggio del cambiamento, della trasformazione. Attraverso il movimento i danzatori saranno in grado di trasformare i loro corpi e movimenti, in un messaggio di fiducia nel prossimo e pace, proprio come Pippa Bacca volle fare attraverso la sua ultima performance “Spose In Viaggio”. Da un conflitto nascerà sempre un’unione, da una conoscenza uno scambio, da un respiro un passo di danza.>> 

Una scelta che dà eco ancora più forte alla “battaglia”, perchè il dibattito intorno alla violenza sulla donne è da tempo - a tutti i livelli - ormai relegato SOLO alle donne, pur essendo invece alla base,  un problema socioculturale degli uomini, di sbagliati modelli, di deformazioni educativi inconsciamente perpetrate da tutte le società e a tutti i livelli culturali.

 

La Giornata del 25 Novembre, si inserisce nel vasto programma culturale di Natura Donna Impresa l'evento che animerà Milano dal 24 al 27 novembre in via Dante 14. L'intera giornata sarà dedicata, oltre alla performance #iodicoNO ad altri momenti riflessivi su questa battaglia, segnaliamo alle ore 11.00 presentazione libro  Ni una más Arte e attivismo contro il femminicidio di Francesca Guerisoli.

Ni una más è il grido di protesta con cui le madres e gli attivisti conducono la loro lotta contro omertà e impunità che caratterizzano il fenomeno del femminicidio di Ciudad Juárez, città messicana al confine con gli Stati Uniti. Le relazioni tra violenza, misoginia, memoria e rappresentazione nella "città delle morte", sono esplorate attraverso un approccio interdisciplinare. Francesca Guerisoli analizza le modalità con cui l'arte e le forme creative si oppongono al femminicidio, costruendo un orizzonte simbolico nel quale si colloca una battaglia culturale e politica transnazionale nel tentativo di ristabilire una memoria pubblica occultata dal sistema politico ed economico dominante. Il progetto d'arte partecipativa Zapatos Rojos di Elina Chauvet, nato nel contesto di Juárez, è divenuto il simbolo più popolare della lotta al femminicidio nel nostro Paese. L'analisi critica mette in rilievo il significato della marcia di scarpe rosse e il valore che il progetto, nato in una realtà specifica, esprime anche in tutti quei contesti in cui la relazione asimmetrica tra i sessi porta al femminicidio