“Ocean Art” di Raffaella Schlegel

 

Amiche, vi racconto una storia, quella di una campionessa di nuoto che vuole trasmettere il suo immenso amore per l’acqua attraverso i suoi lavori: Raffaella Schlegel. 

 

“Quando fotografo in acqua mi lascio guidare dalla passione e dai sentimenti, solo così riesco a cogliere l’attimo e renderlo artistico", afferma convinta la Signora - e amica - degli squali. 

Ed è proprio dall’unione perfetta tra fotografia è design che nasce la collezione moda  ”Ocean Art”, trenta pezzi “facili” tra capi e accessori, unici per colori e fantasie e tutti senza stagione, utilizzabili in qualsiasi periodo dell’anno.

 

La sua ispirazione proviene, come suggerisce il nome, dagli oceani, dalla loro profondità, le loro superfici, le loro coste e tutti gli esseri viventi che li popolano. Talora il soggetto è chiaramente identificabile. Talora è giocato in astratto, perché ingigantito nelle proporzioni.

 

Talora si preferisce cogliere un singolo, specifico dettaglio - scaglie, squame, branchie, ampolle di Lorenzini, ovvero gli organi sensoriali di squali e razze - per trasformarlo in elemento puramente grafico. La scansione cromatica riflette appieno la ricchezza del mondo di riferimento: un caleidoscopio intero di sfumature - luminose o invece profonde - tra blu ed azzurro, ma anche rosso corallo e tonalità naturali, quelle dorate della sabbia o quelle intense della terra e della boscaglia. 

 

Tutto è eco-friendly, perché realizzato in un'inedita techno-georgette ad effetto cangiante ricavata dal riciclo delle bottiglie in plastica ritrovate in mare, in una logica che pone al primo posto l'amore sconfinato per la natura nella sua incredibile bellezza e l'impegno deciso per la sua salvaguardia. 

 

I capi si caratterizzano per le linee essenziali e lievi, fluttuanti come un’onda. La leggerezza dei caftani è calibrata da un piping sottilissimo che non crea pesantezza e garantisce una caduta perfetta, che abbraccia la silhoutte.

 

Tutti è made in Italy. E offrono l'accuratezza propria della loro origine, nel taglio, immediato e allo stesso tempo impeccabile, non meno che nel packaging: ogni capo è proposto in una “poche”, anch'essa in techno-georgette, negli stessi colori e con i medesimi motivi del capo che contiene, chiusa da un sigillo in argento con il logo del brand e completata da una breve frase che riporta il nome del look, rimanda alla fotografia di ispirazione, menziona il luogo e il momento in cui stata scattata. 

 

Venite a scoprire questa interessante designer a Natura Donna Impresa dal 24 al 27 novembre in via Dante 14.

Bisous…la Colette